Notizie
08.03.2024

Le banche svizzere accolgono con favore l’approvazione del mandato per i negoziati tra Svizzera e UE

L’Associazione svizzera dei banchieri (ASB) accoglie con favore l’approvazione del mandato per i negoziati tra la Svizzera e l’Unione europea (UE) che rappresenta un passo importante nell’ulteriore sviluppo delle relazioni con l’UE. Le banche svizzere prestano particolare attenzione alla ripresa del dialogo sulla regolamentazione finanziaria, in cui si dovrà dare priorità all’accesso al mercato.

L’Associazione svizzera dei banchieri (ASB) accoglie con favore l’approvazione del mandato per i negoziati tra la Svizzera e l’Unione europea (UE). Con questa approvazione, è stata raggiunta un’importante pietra miliare nella stabilizzazione e nell’ulteriore sviluppo delle relazioni bilaterali con l’UE che comprendono anche il settore finanziario. Per questo motivo, è particolarmente positivo per le banche svizzere che i massimi vertici politici di Svizzera e UE abbiano concordato di riprendere il dialogo sulla regolamentazione finanziaria. Tali dialoghi normativi con importanti Stati partner consentono alla Svizzera di approfondire la cooperazione in aree di interesse reciproco e di affrontare questioni relative al settore finanziario svizzero. In questo contesto, il settore bancario svizzero si aspetta che l’accesso al mercato e l’approccio specifico all’istituto siano prioritari nell’ambito del dialogo sulla regolamentazione finanziaria, come definito nel mandato negoziale.

Il miglioramento dell’accesso al mercato è di fondamentale importanza per il settore bancario in quanto industria di esportazione. Il mercato interno dell’UE è un mercato chiave per la piazza finanziaria svizzera: le banche svizzere gestiscono un patrimonio di circa mille miliardi di franchi1 per la clientela dell’UE. In Svizzera, un numero significativo di posti di lavoro (nell’ordine delle decine di migliaia) dipende da attività transfrontaliere con clienti dell’Unione europea. Questo spiega perché sia l’accesso al mercato che l’approccio specifico all’istituto dovrebbero essere in cima all’ordine del giorno del dialogo sulla regolamentazione finanziaria.

1Questa cifra si basa sul Barometro bancario 2023 dell’ASB e sui dati del Boston Consulting Group. 

Contatto media

Deborah Jungo-Schwalm
Senior Communications Manager
+41 58 330 62 73
Dagmar Laub
Direttrice Communications & Public Affairs - Membro della Direzione
+41 58 330 62 06