Visione e missione

L’Associazione svizzera dei banchieri è l’associazione di categoria di vertice della piazza finanziaria svizzera. Il nostro obiettivo primario è quello di creare condizioni quadro ottimali per le banche in Svizzera.

Plasmare il futuro, creare margini d’azione

Chi siamo 

In veste di associazione di categoria delle banche in Svizzera, l’Associazione svizzera dei banchieri (ASB) riunisce al proprio interno circa 260 istituti affiliati facenti capo a diverse categorie bancarie e altri fornitori di servizi finanziari. L’Associazione rappresenta gli interessi della piazza finanziaria elvetica nei confronti della politica, delle autorità e dell’opinione pubblica. 

Ci prodighiamo a favore di adeguati margini di manovra sul piano imprenditoriale e di mercati aperti, oltre a sostenere condizioni quadro in grado di offrire adeguate prospettive di sviluppo a un settore bancario improntato all’innovazione e alla diversità. Come centro di raccolta di conoscenze e competenze, adottiamo sempre un atteggiamento lungimirante, definiamo le tematiche prioritarie e affianchiamo il settore nel suo percorso di crescita sostenibile.  

Cifre e fatti sull’Associazione svizzera dei banchieri 
  • L’ASB è stata costituita nel 1912 a Basilea come associazione e, in veste di organizzazione di categoria delle banche in Svizzera, riunisce al proprio interno circa 260 istituti affiliati e circa 11 300 membri individuali facenti capo alle seguenti categorie bancarie: grandi banche, banche cantonali, banche regionali, banche estere, banche di asset management e di gestione patrimoniale, banche private e altre banche. L'ASB conta anche tra i suoi membri società di titoli, infrastrutture del mercato finanziario, società di revisione delle banche, delle società di intermediazione mobiliare e delle infrastrutture del mercato finanziario, così come le associazioni della piazza finanziaria.
  • All’interno delle nostre commissioni, oltre 700 esperte ed esperti degli istituti affiliati ricoprono un ampio ventaglio di posizioni. In tali attività essi vengono supportati dai circa 55 collaboratori e collaboratrici (equivalenti a tempo pieno) della Segreteria.
  • Il Presidente del Consiglio d’amministrazione è da settembre 2021 il Dr. Marcel Rohner, Vice-Chairman of the Board of Directors di Union Bancaire Privée, UBP SA. Da maggio 2019 la funzione di CEO è ricoperta da Jörg Gasser.

Visione

Il nostro obiettivo è quello di creare condizioni quadro ottimali per una piazza bancaria svizzera improntata alla diversità e all’innovazione

L’Associazione svizzera dei banchieri s’impegna per una piazza bancaria forte e dotata di condizioni quadro ottimali, come contributo a un’economia nazionale concorrenziale e aperta.  

Missione

Rappresentiamo con efficacia gli interessi della piazza bancaria svizzera e sosteniamo i nostri membri mediante servizi e piattaforme di scambio

Missione
  • In veste di associazione di categoria delle banche svizzere, rappresentiamo gli interessi del settore nei confronti di politica, autorità e opinione pubblica in Svizzera e all’estero.  
  • Siamo i portavoce del settore bancario in tutte le questioni politiche e normative che lo riguardano e curiamo un dialogo aperto e trasparente con l’opinione pubblica. 
  • Promuoviamo l’immagine della piazza finanziaria svizzera a livello nazionale e internazionale.  
  • Rafforziamo la coesione e lo scambio di informazioni e di esperienze tra le banche e le loro collaboratrici e i loro collaboratori.  
  • Forniamo consulenza ai nostri membri e mettiamo a loro disposizione servizi e piattaforme di coordinamento. 
  • Sviluppiamo ulteriormente l’autodisciplina d’intesa con le istanze di regolamentazione. 
  • Sosteniamo la formazione e il perfezionamento professionale sia delle nuove leve che delle collaboratrici bancarie e dei collaboratori bancari. 
  • Coordiniamo le istituzioni comuni delle banche svizzere. 

Priorità

Il Consiglio di amministrazione dell’Associazione svizzera dei banchieri fissa ogni anno le tematiche prioritarie per il nuovo esercizio. In particolare, l’ASB persegue l’obiettivo di plasmare in modo vantaggioso e proficuo le condizioni quadro per il settore bancario. 

Le priorità stabilite per il 2023 sono le seguenti:

Finanza sostenibile 

La piazza finanziaria svizzera ambisce ad affermarsi come il principale hub a livello internazionale nel segmento della «sustainable finance» (finanza sostenibile). A tale scopo, l’ASB punta su condizioni quadro rispondenti a una logica di economia di mercato e attualmente pone un’enfasi particolare sull’attuazione dei dispositivi di autodisciplina rilevanti e degli «Swiss Climate Scores», che affrontano con efficacia il tema del greenwashing.

Digital finance

L’ASB si impegna a favore di una piazza finanziaria innovativa, concorrenziale e resiliente in grado sia di offrire opportuni margini di manovra per gli sviluppi tecnologici, sia di creare condizioni ideali per modelli operativi innovativi. A tale riguardo, un’attenzione particolare è posta sui nuovi modelli di collaborazione e sulle rispettive misure volte a garantire l’integrità della piazza finanziaria svizzera.

Infrastruttura dei mercati finanziari

L’ASB si impegna a favore di condizioni quadro di prim’ordine nel campo del traffico dei pagamenti e del mercato dei cambi e, di concerto con le istanze rilevanti, si concentra in particolare sulle opportunità offerte dalle monete digitali.

Regolamentazione dei mercati finanziari

L’ASB si prodiga a favore di un’attuazione pertinente, commisurata e concorrenziale degli standard internazionali del pacchetto Basilea III finale. In quest’ottica la Svizzera è chiamata a operare nel quadro di una «procedura di convoglio», ossia considerando in termini sia di contenuti che di tempistica l’attuazione su altre piazze finanziarie rilevanti e dotate di caratteristiche analoghe.

Condizioni quadro giuridiche

Nel contesto dell’imminente revisione della Legge sul riciclaggio di denaro, l’ASB si pronuncia a favore di un dispositivo di difesa forte contro le attività di riciclaggio di denaro, in grado di tenere opportunamente conto dei requisiti internazionali. In vista della prossima revisione della Legge sull’infrastruttura finanziaria (LInFi) l’ASB si prodiga altresì per una regolamentazione efficiente e riconosciuta a livello internazionale.

Inoltre, nell’ambito della guerra mossa dalla Russia contro l’Ucraina, un accento particolare viene posto sull’attuazione coerente e puntuale delle sanzioni irrogate da organi svizzeri, internazionali e sovranazionali. A tale riguardo, le banche svizzere si attengono rigorosamente a tutte le leggi vigenti e alle misure applicabili e sono dotate degli opportuni controlli e processi al fine di garantire la conformità alle disposizioni e prevenire al contempo violazioni delle stesse.

Accesso al mercato

L’ASB si prodiga al fine di migliorare l’accesso delle banche svizzere ai mercati chiave sia in Europa che al di fuori del Vecchio Continente, mettere in risalto il valore aggiunto offerto da mercati aperti e consolidare la reputazione della piazza finanziaria svizzera come primario settore vocato all’esportazione.

Condizioni quadro fiscali

L’ASB si impegna a favore di una piazza economica fiscalmente vantaggiosa e di un’attuazione concorrenziale a livello internazionale del progetto fiscale OCSE in Svizzera.

Formazione

L’ASB crea condizioni quadro ottimali per la formazione continua, per nuove forme di lavoro e per competenze orientate al futuro.

Per saperne di più sulla formazione