Rilevanza e aree d’intervento

Il sistema finanziario globale esercita un’influenza concreta sul futuro del nostro pianeta. Mediante l’incanalamento dei flussi finanziari verso attività sostenibili («sustainable finance»), il settore finanziario è depositario di un formidabile potenziale per mutare le dinamiche di mercato e contribuire a plasmare i sistemi economici in modo duraturo e sostenibile. A tale riguardo la piazza finanziaria svizzera svolge un ruolo di leadership a livello mondiale e apporta quindi un contributo primario attraverso un ventaglio ampio e diversificato di misure e interventi. 

Rilevanza della finanza sostenibile

Il concetto di «sustainable finance» designa qualsiasi forma di servizio finanziario che, in un’ottica di sostenibilità, integra i criteri di ambiente, impatto sociale e governance aziendale (Environmental, Social and Governance, ESG) nelle decisioni d’affari o d’investimento a vantaggio della clientela e della società in generale. Un sistema finanziario è considerato sostenibile se supporta e accelera la transizione dell’economia e della società in direzione di una piena sostenibilità. Il finanziamento di un’economia sostenibile richiede che il sistema finanziario renda possibile il passaggio alla sostenibilità e al contempo riduca progressivamente le risorse a disposizione delle attività dannose.

A livello internazionale, in veste di Stato membro dell’ONU la Svizzera ha approvato i Sustainable Development Goals (SDG) e ratificato l’Accordo di Parigi sul clima. Questi accordi internazionali perseguono l’obiettivo di garantire le basi per l’esistenza delle generazioni future attraverso un cambiamento concreto in direzione di un’economia e di una società fortemente improntate ai principi della sostenibilità.

A livello nazionale, nel 2019 il Consiglio federale si è prefissato l’obiettivo di raggiungere entro il 2050 uno zero netto per le emissioni di gas serra. Nel 2020 il Consiglio federale ha inoltre pubblicato un rapporto e le relative linee guida sulla sostenibilità nel settore finanziario, da cui risulta che la piazza finanziaria svizzera deve rafforzare ulteriormente la propria posizione di preminenza nell’offerta di servizi finanziari sostenibili.

Il sistema finanziario globale riveste un ruolo di primo piano per l’attuazione degli obiettivi climatici e di sostenibilità. Tale novero comprende le attività delle banche in tutti gli ambiti operativi rilevanti (investimenti, crediti e finanziamenti, mercato dei capitali ed emissione di valori mobiliari), le interazioni con la clientela, le iniziative in veste di datore di lavoro e quelle a livello di percezione dell’opinione pubblica. Al fine di innalzare ulteriormente l’asticella della sostenibilità e cogliere così le opportunità d’affari correlate, gli operatori finanziari sono chiamati a considerare i relativi fattori in modo sistematico nelle decisioni di finanziamento e di investimento.

Da settembre 2018 l’Associazione svizzera dei banchieri (ASB) ha recepito la «sustainable finance» nel novero delle proprie priorità strategiche (cfr. opuscolo (disponibile in tedesco, francese e inglese) e le Posizioni e raccomandazioni nell’ambito della finanza sostenibile. In veste di associazione di categoria delle banche elvetiche, l’ASB si impegna in modo attivo affinché le barriere normative attualmente presenti in Svizzera vengano abbattute e, al contempo, le condizioni quadro per i prodotti finanziari sostenibili vengano ulteriormente migliorate nel complesso. L’ASB considera gli obiettivi del Consiglio federale come un’opportunità per la piazza finanziaria svizzera e intende apportare un contributo attivo ai fini del relativo raggiungimento.

Provvedimenti dell’Associazione svizzera dei banchieri

Per poter conquistare una posizione di leadership sul piano internazionale nel campo della sustainable finance e apportare un contributo concreto alla sostenibilità, negli ultimi anni l’ASB ha avviato una serie di lavori lungo varie direttrici strategiche. In particolare, di concerto con i propri membri, l’Associazione ha messo a punto già nel 2020 delle linee guida per l’integrazione dei criteri ESG nel processo di consulenza per la clientela privata (documento disponibile in tedesco, francese e inglese) e nel mese di agosto 2021 ha pubblicato in collaborazione con Boston Consulting Group (BCG) uno studio sul fabbisogno di investimento e di finanziamento per una Svizzera climaticamente neutra entro il 2050. Nel mese di febbraio 2022 è stato inoltre pubblicato un documento di discussione sul tema delle ipoteche a efficienza climatica.

L’ASB continua a evolversi in modo coerente e orientato al futuro mediante un piano di provvedimenti definito in modo concreto.

  • Autodisciplina libera: attraverso nuovi dispositivi di autodisciplina, l’ASB definisce per i propri membri uno standard minimo e rafforza la concorrenzialità e la credibilità in questo ambito grazie a un’elevata qualità della consulenza. Concretamente, l’ASB formula per i propri affiliati un corpus di vincolanti per i processi di consulenza relativi a investimenti e finanziamenti. Per quanto concerne la sostenibilità dei prodotti finanziari, l’ASB recepisce e condivide gli standard definiti dall’Asset Management Association Switzerland (AMAS).
  • Iniziative per lo zero netto: l’ASB considera le iniziative per il raggiungimento dello zero netto a livello di emissioni di gas serra come efficaci strumenti per il conseguimento degli obiettivi climatici fissati per il 2050. Essa raccomanda pertanto ai propri membri di aderire alle alleanze zero netto internazionali e alle iniziative a favore della sostenibilità in ambito bancario. Dal 12 aprile 2022 l’ASB è membro della Net-Zero Banking Alliance con lo stato di supporter.
  • Formazione: l’ASB e le banche integrano con coerenza le competenze ESG all’interno dei propri programmi di formazione e perfezionamento professionale. L’ASB si è prefissata l’obiettivo che tutte le consulenti e tutti i consulenti alla clientela dispongano delle opportune conoscenze in ambito ESG, applicandole poi attivamente al processo di consulenza.

Per poter attuare con pieno successo le misure definite e conseguire i migliori risultati possibili, l’ASB conduce un dialogo costante con tutti gli stakeholder rilevanti del settore, nonché con le autorità di vigilanza, la Confederazione, associazioni di rilevanza primaria, ONG e la società civile.

Experten

August Benz
Responsabile Private Banking & Asset Management
+41 58 330 62 27
Hans-Ruedi Mosberger
Responsabile Asset Management & Sustainability
+41 58 330 62 61
Alexandre Roch
Esperto in Sustainable Finance
+41 58 330 62 41